Altre news

Immagine della news: Open Day LABFORTRAINING – 23 settembre 2017
Open Day LABFORTRAINING – 23 settembre 2017

Settembre è appena cominciato e noi siamo pronti per il secondo open day LABFORTRAINING. Ti aspettiamo il 23 settembre, in Via Revoltella 85, dalle 10 alle 14:30

Leggi tutto
Immagine della news: Open Day LABFORTRAINING – 20 e 21 luglio 2017
Open Day LABFORTRAINING – 20 e 21 luglio 2017

Due giorni per sconfiggere l’indecisione cronica da corsi web. I nuovi corsi web LABFORTRAINING iniziano il 23 ottobre 2017 e noi siamo pronti per il nostro open day dell’estate. Ti aspettiamo giovedì e venerdì 20 e 21 luglio per rispondere a tutte le tue domande

Leggi tutto
Immagine della news: 10 segreti per fare della scrittura sul web la tua professione

10 segreti per fare della scrittura sul web la tua professione

Pubblicata il 29 aprile 2016

Dopo i 16 buoni motivi per frequentare un corso di web copywriting, ecco i 10 segreti per fare della scrittura sul web la tua professione.

Cominciamo.

Hai presente quando fai una riunione di lavoro, c’è dell’imbarazzo e per rompere il ghiaccio esclami “Ci diamo del tu?” Bene! Sul web devi fare la stessa cosa: evita la forma impersonale e parla direttamente al tuo lettore sia nel long copy che nello short copy. Devi cercare di far sentire il lettore a suo agio tra le righe del tuo testo e riportare tutto a un tono conversazionale: “i mercati sono conversazioni”, suggerisce il Cluetrain Manifesto.
Fai degli esempi. Hai visto come ho spiegato il segreto 1? Con un esempio! Devi andare dritto al cuore del tuo lettore e semplificargli la lettura con delle situazioni che lui può facilmente identificare.
Usa parole semplici con un pizzico di ironia e sii breve. Tieni sempre soggetto e complemento vicini ed evita papielli. Questo ti aiuterà a mantenere viva l’attenzione del lettore.
Forma attiva VS forma passiva.
“Mario legge il papiello”.
“Il papiello è letto da Mario”.
Quale soluzione ti sembra migliore? Beh, la forma attiva, che ci riporta anche al segreto n.3: essere brevi e ironici.
Umberto Eco è il tuo guru. Conosci le 40 regole della scrittura elencate da Umberto Eco nella sua Bustina di Minerva? Te ne riporto alcune, che dovrai seguire:

  1. Evita le frasi fatte: è minestra riscaldata.
  2. Ricorda (sempre) che la parentesi (anche quando pare indispensabile) interrompe il filo del discorso.
  3. Stai attento a non fare... indigestione di puntini di sospensione.
Non nominare Eco invano. E questo è un comandamento, non un segreto. Pensi che qualche esempio, parole semplici, forma attiva e una serie di istruzioni ti servano davvero?[1]
“I mercati sono conversazioni”, ma non siamo al bar: i papielli e le similitudini scontate lasciale nel tuo diario da adolescente.[2]
Non esistono segreti per diventare scrittori sul web, o web copywriter. Forse dovremmo togliere l’aggettivo web e riflettere sul mestiere dello scrittore. Sembra che il passaggio dall’analogico al digitale, il mantra del marketing e della SEO, ci abbiano fatto dimenticare la vocazione per la scrittura e che violenze linguistiche contro la seconda persona singolare siano il segreto per un copywriting di valore ed emozionale. Carta o web dobbiamo chiederci perché e per chi vogliamo comunicare con la scrittura.[3]
Schopenhauer (non lo uso come feticcio e uso anche una parentesi contro gli insegnamenti del Maestro Eco) diceva:
ci sono coloro che scrivono per amore della cosa - hanno avuto idee oppure esperienze che sembrano loro degne di essere comunicate - e coloro che scrivono per scrivere
(io la chiamo sindrome da Fabio Volo):
hanno bisogno di denaro e scrivono per denaro. Li si riconosce dalla tendenza a dare ai loro pensieri la maggiore estensione possibile e a esporre anche pensieri a metà. I loro scritti mancano di completezza e chiarezza. Perciò possiamo accorgerci ben presto che essi scrivono per riempire la carta
Appena ci accorgiamo di uno scrittore (analogico o non) che scrive per scrivere dobbiamo buttar via il libro (o la sua pagina HTML). E se pensi che “fare del web la tua professione” sia aria fritta e se sorridi dopo questi segreti strampalati e polifonici[4] e se vuoi sapere cosa si nasconde dietro questi punti elenco, ti aspetto a Copywriting that Rocks. Dal 6 Maggio a LABFORTRAINING.[5]

(continua)

  1. [ ^ ] CA (leggi copywriter A): Cosa è successo? Che cos’è questo tono?
    CB (leggi copywriter B): Sicuramente un tono di voce migliore del tuo. Sono il tuo copy-alter ego e dobbiamo dare un taglio a questi segreti. Ho capito che devi vendere un corso, ma per l’amore di Aristotele, l’Etica, la Logica, Arturo Schopenhauer, Ludovico Wittegenstein, fermati! Ora prendo il comando della tastiera io.
  2. [ ^ ] CA: Guarda che i bambini hanno una grande sensibilità. Ricordi la maestra che ha mandato alla Crusca la lettera di un bambino per quella nuova parola...petaloso?
    CB: Appunto. Bambino. Io parlavo di adolescente. Hai presente quel segmento, quel target difficile da raggiungere, perché si fida solo del giudizio dei suoi coetanei, etc. etc.?
  3. [ ^ ] CA: Come sei romantico.
    CB: Taci. Fine del romanticismo.
  4. [ ^ ] CB: E se pensi che il segreto sia la palestra, perché hai visto Boris.
    CA: Ma cosa c’entra!
    CB: Niente, ma sognavo di scriverlo. E poi suona!
  5. [ ^ ]CA: Ma cosa è successo? Parlavo da solo? Troppo stress? Dove ero rimasto? Ah, sì. Il segreto numero 6: contenuti di valore...

Autore: m.

Scrivici per ricevere maggiori informazioni sui corsi LABFORTRAINING e sulle modalità di iscrizione

I contatti LABFORTRAINING

I nostri uffici sono aperti dal lunedi al venerdi dalle 9:30 alle 18:30

  • © labfortraining.it è un progetto di LABFORWEB srl
  • C.F. e P.IVA 11712501003
  • Via Pasquale Revoltella, 85 - Roma
  • Informativa cookie

OKSu questo sito utilizziamo, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, continuando la navigazione, o effettuando un'azione di scroll presti il consenso all'uso di tutti i cookie.